La pubblicità……

“La pubblicità ci fa inseguire le auto e i vestiti, fare lavori che odiamo per comprare cazzate che non ci servono”. Con queste parole Tyler Durden in Fight Club definisce la società odierna. Una società a cui non frega niente se non apparire. 

Oggi ho avuto la malsana idea di prendere la macchina e mi sono ritrovato, come era prevedibile, bloccato nel traffico. Bloccato in macchina, passo sotto un bellissimo cartellone con scritto “comprare materiale contraffatto aumenta l’illegalità”.
Mi sono messo a riflettere su cosa la genti compri di falso: finte borse di Louis vuitton, finte maglie di Calvin Klein, finte giacche della Napapijri, finti occhiali della Rayban o Oakley, finti Rolex.  
Non so come pensando alla frase di Fight Club mi è venuto in menta in mente una boiata assurda che avevo visto in televisione qualche ora prima, cioè il fitness pump!

fitnesspump-main



L’apparecchio in questione servirebbe ad effettuare piegamenti a terra. Ora dico, ci vuole molto a mettersi a pompare giù a terra piegamenti su piegamenti? Ab roller, ab king pro, fitness pump… tutte cazzate della nostra epoca.
Quando si parla di allenamento, di fisici, la frase di Tyler Dunder può essere facilmente riportata così: ““La pubblicità ci fa inseguire un fisico spacciandolo come facile da raggiungere, vendendoci strumenti incapaci di permetterci di raggiungerlo”. 

Pensateci…

Di questi tempi, dato che frequento praticamente tutti i forum di allenamento, ho notato che sta andando di moda il “funzionale”, inteso come allenamento a 360°, dell’esaltazione di tutte le caratteristiche fisiche come forza, agilità, massa, capacità areobica, resistenza, flessibilità e chi più ne ha più ne metta.
Alla fine però sono arrivato alla conclusione di cosa ci sia veramente dietro a queste idee malate, non contiamoci storie, al giorno d’oggi c’è un’ignoranza tale in giro che fa sì che scelga semplicemente il mezzo per l’obiettivo. Vuoi un fisico da nuotare? Un fisco da Strongman? Un fisico da spiaggia? Allora allenati così… cazzate.

Questi qui sotto sono i modelli di fisico tipici dell’immaginario collettivo di chi fa palestra.

Abbiamo i nuotatori, alti, spalle larghe, massa grassa bassa, fisico definitivo

Abbiamo i powerlifter e strongman, obesi omoni dalla forza inumana
Abbiamo il super bodybuilder, con vene in evidenza anche sul culo

Abbiamo il fisico da spiaggia

Il punto è… come si allenano? (sempre nella mentalità comune…)
Il nuotatore si fa 12.000 vasche alla settimana,
Il powerlifter si sfonda di massimali e a 30 anni ha le articolazioni in polvere
Lo strongman mangia barili di acciaio e solleva aereoplani
Il bodybuilder usa i pesi come un mezzo, integra con gli scarti radioattivi di Fukushima
Il fitness-man, dato che è meno pompato del bodybuilder ed è sulle copertine delle riviste tipo “Donna Moderna” si allena a corpo libero, fa alte ripetizioni, si allena in ottica funzionale.

Provate a scrivere “modello fitness” su internet, sapete la prima immagine che esce? Eccola qui:

Tizi con questo fisico pubblicizzano cazzate come quella sopra, sono lì che pompano ripetizioni su ripetizioni cercando di convincervi che in 3 minuti al giorno e l’ab king pro avrete un addome come il suo, che con solo 10′ al giorno di fitness pump avrete allenato tutto il corpo e quest’estate la figa in spiaggia vi pioverà addosso.
Il punto è che…… sono stronzate!!!

Avete mai visto una foto di una gara di bodybuilding di parecchi anni fa? Io sì, perché mi colpì il fatto che ci fosse Sean Connery in mezzo, eccola:

enhanced-buzz-15113-1354215658-8
Sean Connery è quello al centro con il costume bianco

Vedete qualcuno al livello del tipo sopra? C’è chi è più tirato e ci si avvicina, c’è chi è più grosso, ma meno tirato, ma ce n’è mezzo che sia così? La società odierna è degenerata a tal punto che oggi viene proposto come canone mediocre un livello di fisico che per la maggior parte è totalmente irraggiungibile senza sostante dopanti e che, ancora peggio, era il “grosso” di anni fa!
Ritornate a guardare la foto di Brad Pitt che ho postato all’inizio, quella tratta da Fight Club. I “duri e puri” del bodybuilding definiscono quel fisico come “fisico da spiaggia”, perché secondo loro è raggiungibile allenandosi “poco”, quando credo che un livello simile sia già irraggiungibile per molti.

Quello che mi fa innervosire è che ci siano milioni di persone che si fanno fare il lavaggio del cervello e che comprano tutta quella marea di cazzate credendo che sia la soluzione ai loro problemi, ma questa è la nostra società.
Vuoi fare la dieta e mangiare quello che vuoi? Ecco che spunta la dieta del gelato, del cioccolato, del panettone, la dieta a punti. Gente, la dieta è dieta.
Vuoi un bel fisico? Ovvio, puoi e puoi raggiungerlo pure sudando poco! Compra l’ab king pro, l’ab roller, il fitness pump e tutte le cose annesse, con solo 3 minuti al giorno sarai un gran figo! Più di gente che anni fa viveva in palestra per fare gare di bodybuilding! 3 minuti al giorno? Chi si allena a casa come me in 3 minuti nemmeno tira fuori il bilanciere da sotto il letto e i dischi di ghisa….

Sull’onda di queste idee è nato l’allenamento funzionale, quel tipo di allenamento a corpo libero che esalta le funzioni corporee, come flessibilità, forza, massa, l’abilità a combattere i leoni, insegna a fare i nodi come nemmeno capitan Findus saprebbe fare e così via… allenatevi in ottica funzionale e saprete sollevare un furgone, sopravvivere da un salto da un palazzo in fiamme e correre via in caso di invasione di zombie, il tutto mentre vi farete tutte le donne che incontrate durante le vostre imprese perché come potranno resistere al vostro addome in bella vista!? Fantastico no? No…
Già un allenamento di questo tipo pone troppi obiettivi: forza, resistenza, flessibilità, capacità cardio…. Lo stesso Zatsiorsky suggerisce di porsi al massimo 2 obiettivi differenti all’interno di una programmazione, cercare di eccellere in tutto significa non riuscire a farlo in niente. Ciò non toglie che si possano inserire varie attività nella propria preparazione, quali corsa o nuoto, ma esse devono essere di appoggio se il vostro obiettivo è la forza o la resistenza.
Cos’è il funzionale? Posso dire cos’è per me… Funzionale è ciò che ha transfert su ciò che volete ottenere. Mezzi e frequenza sono consequenziali. Funzionale non significa allenarsi a corpo libero, questo è solo uno dei tanti mezzi.
In ogni caso, evitate di scegliere la pratica da seguire solo in base al fisico che vorreste ottenere: ne rimarrete delusi.
Annunci

6 commenti

  1. Funzionale è ciò che ha transfert su ciò che volete ottenere. In ogni caso, evitate di scegliere la pratica da seguire solo in base al fisico che vorreste ottenere: ne rimarrete delusi.le due affermazioni sono antitetichese lo scopo è un determinato fisico, deve esistere un determinato allenamento da seguire, funzionale allo scopono?vuoi un fisico da nuotatore? allenati come nuotatore etcpoi sul resto daccordissimo su tutto, dal marketing all'effetto media, che mostra i top, e inculca quella è la media.cmq sul discorso obbiettivi, sono daccordo anche io con zatriosky, sul principio, ma non è detto che allenare più di due qualità sia una perdita di tempopensa ad un boxer, skill specifiche, forza massima, forza esplosiva, aerobica, resistenza specifica etco anche ai dedacatleti, questa gente e a tutto diritto un atletadiciamo che il principio è che più cose fai meno rendi in ognuna, e che c'è un minimo assoluto sotto cui non guadagni nulla certo poi in genere gli allenamenti multifattoriali, sono legati più a sport di skill (combatttimento, parkour es), perchè servono a raggiungere livelli ottimali per la skill , che in genere non sono altissimiche di prestazione pura (es, 100 metri, PL) (per ovvi motivi)per quanot riguarda l'allenamento a 360° , non ci vedo nulla di amle, se si è consapevoli che non si sarà superman, ma solo un uomo con buone capacità fisiche generalips: il fisico di tayler non mi pare così irraggiungibile, è tutta dieta e un pò d'esercizio, e mi pare anche di scorgere del trucco pro-ABS :)pps: ma connery è il 4° da sinistra?

  2. Vado per gradi :DSu quella dei fisico dipende… il "fisico da nuotare", da pl etc… I nuotatori che ho messo in foto sono agonisti, ma sono agonisti perché hanno quel fisico. Voglio dire.. strutturalmente hanno una forma che permette loro di nuotare in quel modo. Io non potrei mai fare nuoto agonistico… Quello che volevo dire era un pò più profondo comunque. Intendo che se ti piace far nuoto, ma vuoi il fisico da bber e non ti piace il bbing? Continua a far nuoto per carità… Io poi ovviamente non volevo criticare l'allenamento a 360°, sono il primo a farlo! Faccio circa 8/9 allenamenti a settimana se includi le sedute di stretching a parte, quelle di corsa e/o nuoto e pesi. Non voglio eccellere in nessuna. Per il boxe naturalmetne concordo.

  3. ciao, ho 40 anni, padre di famiglia, gran lavoratore, poche ore di tempo libero e dedicate in gran parte al bodybuilding da più di 20 anni. Leggo centinaia di forum e migliaia di notizie su internet ma hai scritto un articolo MERAVIGLIOSO che si dovrebbe affiggere all'ingresso di ogni palestra, scuola o posto di lavoro.Complimenti, ciaoBeppe

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...