Homemade tricks: come costruirsi gli anelli

Ultimamente mi sono fissato con le trazioni, in particolare con l’idea di voler arrivare a farne un bel numero. La sbarra per le trazioni è sempre stato un strumento che adoro per via della sua semplicità e versilità.  Ad una sbarra per trazioni si possono allenare praticamente tutti i muscoli della parte superiore del corpo e fare decine di esercizi.
Il problema è che non tutti, come il sottoscritto, sono fortunati a livello tendineo e riempirmi di trazioni qualche noia alla troclea l’ha cominciata a dare.
Un intervento per me illuminante di
Andrea Biasci aka Visione sul RAWTRAINING   mi ha permesso di capire come fare a continuare ad allenarmi limitando i problemi. Ecco l’intervento in questione, che dimostra, come sempre, che la fisiologia è alla base di ciò che facciamo, non un qualcosa in più:

A braccio flesso la mano tende alla supinazione, a braccio disteso alla pronazione.
In piedi provate a distendere le braccia sopra la testa e a supinare la mano (palmi rivolti verso la testa). Vedrete che allineare le mani sarà difficilissimo , a parte per qualcuno molto mobile. Ecco con la sbarra andate a sforzare questo movimento e le ripercussioni si pagano o a livello della spalla o a livello della troclea.

Anche su T-Nation, in un articolo di  Chad Waterbury, ho trovato un elogio agli anelli:

Prima di iniziare questo programma ero ben consapevole del trauma potenziale che avrebbe potuto scatenare su gomiti. La maggior parte dei ragazzi smette di fare ad alta frequenza a causa di un infortunio al gomito. A volte a causa di problema alla spalla, ma in entrambi i casi, il colpevole è lo stesso.

Quando si tira sul piano verticale i polsi fisiologicamente vorrebbero ruotare. Quanto ruotano dipende dalla vostra struttura scheletrica e la mobilità dei tessuti molli. Indipendentemente da ciò, i polsi non vogliono essere bloccati in posizione per questo esercizio.

Questo è semplice da verificare. Provate a fare qualche trazioni agli anelli e guardate quello che i polsi fanno quando siete nella posizione di allungamento e quando sono nella posizione di contrazione finale

Se i polsi non possono ruotare lo stress va dritto al gomito, con conseguente dolore e l’infiammazione. Poi la spalla si unirà al dolore. […]  Naturalmente, molti ragazzi fanno pull-up da una barra fissa ogni giorno oa giorni alterni, e non hanno alcun problema. Il più delle volte è perché la loro frequenza è sufficientemente bassa per evitarlo. […]

Il tuo corpo è prezioso come quello di un atleta da un milione di dollari e  non permetterò ad alcun atleta fare pull-up da una barra fissa, e io non vi consiglio di farlo. Il rischio non vale la candela. Utilizzate gli anelli per eseguire le trazioni alla sbarra.

Dopo aver letto questo ho deciso di costruirmi un paio di anelli da utilizzare per continuare a combattere il mio demone preferito. Ecco una breve guida di ciò che ho fatto.

MATERIALE
– una sbarra per trazioni (se non volete appendere gli anelli al soffitto)

– 50cm di tubo di gomma (0.50 centesimi)
– 2 cinghie di circa 2 metri/2 metri e mezzo
– 2 cricchetti (inclusi nelle cinghie, 4.50€)

PRONTI?

Per cominciare fate, ovviamente, passare le cinghie attraverso il tubo di gomma, che avrete precedentemente tagliato in 2 parti quanto più possibile uguali.

Ora viene l’unica parte noiosa: si deve fare un nodo abbastanza robusto vicino al cricchetto, in modo che si possa poi sistemare l’anello in altezza quanto più possibile vicino alla sbarra per le trazioni, un nodo troppo lontano dal cricchetto rischia che gli anelli siano troppo bassi.

Il nodo che ho usato è un semplice nodo di arrampicata:

Abbiamo finito, possiamo attaccare il nostro “anello” alla sbarra per le trazioni.

5€ di spesa, 10 minuti di “lavoro” e mi sono fatto quello che avrei comprato spendendo più di 50€ su internet.

Ovviamente dalla foto non sembrano molto “anelli”, ma una volta impugnati ne assumeranno la forma.
Finalmente posso fare delle trazioni un pò più “fisiologiche”! Tra l’altro, basta allungare la cinghia e si possono effettuare in modo abbastanza comodo anche delle dip e con un rialzo su cui poggiare i piedi anche dei piegamenti agli anelli!
Il prossimo obiettivo è costruirmi una Universal Strength Apparatus e il mio sgabuzzino sarà diventato una palestra chiusa in praticamente un metro quadrato.

Annunci

7 commenti

  1. anche io ho la sbarra di De……n in questione.. ho finito di allenarmi proprio ora!
    Avvo già visto questa tua idea e penso che la metterò in pratica presto nella mia homegym che sto facendo.

  2. Ciao Alessio. Scusa se ti disturbo dopo quasi due anni. Questa soluzione regge per le sole trazioni? Ovvero i tubi di gomma non è che si piegano più del dovuto?

      1. Grazie per la pronta risposta. Non ci speravo neanche leggessi.
        In ogni caso allenandomi con quest’attrezzatura posso avere un transfer sulle prone alla sbarra?

  3. Ciao Alessio, scusami ma non ho ben capito cosa sono e come vanno utilizzati i cricchetti.
    Anche un’altra cosa, secondo te questi anelli homemade possono essere utilizzati comodamente anche per dei muscle-up? Grazie in anticipo!! 😊

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...