Rispetto ciò che dici… ma io ho ragione

E’ il motivetto alla base di ogni discussione del web. La prima parte è facoltaviva, per mostrare educazione, ma comunque la si veda, la seconda parte, spesso omessa, spesso sbattuta in faccia, è l’ovvia conclusione.

Le sacre guerre del web dopotutto funzionano così, qualsiasi sia l’ambito di riferimento, non siamo certo solo noi malati di pesi a complicarci la vita con lotte per la supremazia della propria ragione, basta farsi un giro per facebook per vedere quanto questo sia vero.

Oggi ero su una pagina del web che parlava di fumetti, ho assistito alla tragicomica discussione secondo cui i “superproblemi” degli eroi della Marvel non fossero così “super” come quelli degli eroi dell DC comics. Cavolo, volete mettere essere un “genio, miliardario, playboy, filantropo” come Tony Stark? I problemi dell’alcolismo del supereoe Marvel non sono nulla a confronto di quelli dei supereroi DC! O volete mettere i problemi di Thor, sempre in lotta con il padre, nel suo dover condividere tutto con l’alter ego Donal Blake contro un Bruce Wayne? Boh, seriamente, discussioni di un non-sense assurdo. Eppure c’era gente che a spada tratta difendeva il proprio supereoe preferito trovando scuse plausibili di ogni tipo. Ti piace Iron Man (eccomi…)? Leggitelo senza rompere i coglioni a quelli che a cui piace Batman.

Altra discussione surreale che infiamma l’ambito fumettisco (sono un pò fissato con l’ambito) è quella dell’aspra lotta tra i trailer del film di Iron Man 3 con quello de “Il ritorno del cavaliere oscuro”. Secondo i “complottisti” Iron Man 3 si sarebbe ispirato al Batman di Nolan! Wow… e quindi? Nel dubbio fracassiamo i maroni a quelli a cui non è piaciuto l’ultimo Batman e preferiscono l’uomo di latta.

Altrettanto avvicentete la lotta tra il nuovo iphone e il samsung galaxy. Ma comprarsi un pò il cellulare che si prefersice? No, il proprio cellulare deve essere il migliore, mica si può fare la figura degli stronzi dopo aver spesso 699€ per un telefono no? O vogliamo parlare di quella ridicolissima lotta tra quelli che giocavano a Call of Duty e Battlefield3?

Quasi dimenticavo, solo perché poco mi interesso di alimentazione, delle lotte assurde sugli stili alimentari con a capo le strambe teorie alimentari a sostegno della paleo-dieta contro la dieta mediterranea. Per fortuna io “me ne sto” degli articoli di Francesco Pelizza e di Joaquin Lopez e non mi pongo nessun altro problema.

Credo sia un comportamento base radicato nell’uomo, quello che facciamo noi deve essere migliore di quello che fanno gli altri.

Una tavola che ho visto tempo fa mostrava come il Crossfit fosse l’attività perfetta: rende muscolosi, atletici, fa tenere la bf bassa. Non come quei panzoni di powerlifters o come quei a-funzionali bodybuilders. Lotte così sono alla base di ogni cosa. Il funzionale è la panacea di ogni male, ha il meglio di ogni disciplina senza averne i lati peggiori (un pò come Blade, con i poteri dei vampiri e..ok, basta fumetti/film). Il powerlifting invece crea muscoli “funzionali”, se uno è grosso è anche forte. L’unica cosa che tutte ste cose hanno in comune è di essere contro il bodybuilding, attività che secondo me sta diventando molto più di nicchia rispetto al passato, vuoi per la difficoltà nel seguirne la “via”, vuoi il lavaggio del cervello della funzionalità, vuoi proprio la poca attrattiva del fisico che promette il bodybuilding rispetto all’attirafiga “fisico fitness”.

Ovviamente non c’è una soluzione a questo problema, tutti credono che la propria attività fisica, la propria dieta,  il proprio cellulare, il proprio supereroe sia il migliore, tutta sta nella voglia che si ha del difendere la propria idea e il peso che si da alle cose per cui ci si scontra. Io ad esempio me ne frego del cellulare, ma mi diverto a stuzzicarmi continuamente con il mio migliore amico per stabilire chi sia meglio tra Thor e Wolverine.

Vogliamo poi parlare delle quotidiane liti sui pesi?

Io ad esempio reputo la “promessa” del Crossfit una cagata. Perché il crossfit è così completo e, chessò, il ghirisport no? Eppure anche quest’ultimo permette di fare cardio e pesi insieme. A giusto, il GS fa fare solo 3 esercizi contro i millemila del CF.

Il punto è che tutti vogliono i muscoli, tutti vogliono essere forti, tutti vogliono essere tirati, tutto sta nel trovare le “scuse” plausibili per giustificare quello che stiamo facendo, siamo tutti figli del bodybuilding degli anni d’oro, quello dei pesisti anche powerlifters. Come ho già detto in passato, chi dice di non voler essere grosso perché a lui interessa essere forte, o chi dice di non curarsi della forza perché l’importante è “la massa” sta in qualche mondo mentendo per giustificare un proprio deficit, perché tutti vogliamo sparare 200kg di panca sul soffitto con 45cm centimetri di braccio al 10% di bf, il problema sta nell’impossibilità di riuscire a farlo con i “propri mezzi”. Ovvio che ad un bodybuilder interessi il “mezzo”, però non contiamoci palle, se il proprio mezzo sono 90kg si vorrebbe fare di più, ma dopotutto, chi si accontenta gode. Narciso docet.

Annunci

3 commenti

  1. Rispetto ciò che dici, ma Wolverine è il n° uno e ho ragione io e basta! 🙂 La cosa bella è che i simili si associano anche su fronti diversi. Ad esempio il Crossfit ben si associa, normalmente, con la paleo… come dire.. chi si piglia si somiglia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...