Programmare la panca #3 – un programma pratico!

Negli articoli precedenti abbiamo visto quali sono i punti fondamentali della programmazione dell’allenamento della panca piana: utilizzare esercizi per migliorare la chiusura (vedi: parte #1), esercizi per migliorare la partenza e qualche esercizio generale (vedi: parte #2) Nell’articolo di oggi cercheremo di buttar giù un programma di 6 settimane per cercare di migliorare il nostro … More Programmare la panca #3 – un programma pratico!

Da aspecifico a specifico: un approccio al powerliting raw

Questo estate mi ero deciso a provare il Project Momentum, il folle esperimento di Mike Tuchscherer che per 7 settimane prevedeva di buttarsi a capofitto in una preparazione di powerlifting nella quale ogni giorno si facevano almeno 1-2 squat, 2 panche e 1-2 stacchi da terra, il tutto 4 volte a settimana. Purtroppo eventi imprevisti … More Da aspecifico a specifico: un approccio al powerliting raw

Ma… che complementari faccio?

Su perché vadano fatti i complementari ho già scritto un articolo qualche tempo fa e tenuto anche un intervento al V corso istruttori di Powerlifting. Volendo fare un riassunto di quell’articolo, possiamo dire che è importante dedicarsi ai complementari perchè: ogni tessuto (cartilagine, tendini, fascia, legamenti) si sviluppa in modo diverso, variare range e ripetizioni è … More Ma… che complementari faccio?

Leonid Kotendzhi e la scuola ucraina di powerlifting

Durante la mia lezione al corso istruttori di powerlifting FIPL ho accennato qualcosa della scuola di allenamento ucraina, di Leonid Kotendzhi e del suo approccio all’uso dei complementari e ho pensato di approfondire scrivendo un articolo più completo sulla scuola ucraina di powerlifting, di cui ho letto interesse anche da parte di Boris Sheiko. Nato nel … More Leonid Kotendzhi e la scuola ucraina di powerlifting

Ma… li devo fare i complementari?

L’evoluzione del mondo dell’allenamento degli ultimi anni ha cambiato un pò la visione che le persone hanno dei complementari. Si è passato dalla visione stile “west side” che allena i muscoli che intervengono in un movimento determinato, alla visione puramente neurale del gesto motorio, secondo cui l’unica cosa che conta è la frequenza elevatissima del … More Ma… li devo fare i complementari?